08.05.2017

Serie A – LA CAVRIANESE FERMA IL CISERANO

CAVRIANESE  – CISERANO   13 – 5

CAVRIANESE: Belotti, N. Guerreschi N.; Zandonà, S. Guerreschi, Vicentini, Fraccaro, Nobis. Dt. Paini.

CISERANO: Ghezzi, D. Medici, Biagi, Gelpi, Brignoli, Franzoni. Dt. Barachetti.

ARBITRI: Ottavio Caliaro (centrale), Alberto Merigo e Bruno Fraccaroli di  Verona.

Cambi: 3-0,4-2,6-3,8-4,10-5,13-5. Pari 40: 5-1. Durata 150’.

– Sono rimaste disattese la speranze dei tifosi del Ciserano di festeggiare la seconda vittoria stagionale dopo quella ottenuta due domeniche fa con il Bardolino.  E si che l’impegno con la Cavrianese non si presentava difficile. Almeno sulla carta. Sul campo invece è diventato impossibile, visto che i ragazzi del presidente Zucchinali non hanno saputo proporre un gioco capace di contrastare adeguatamente quello dei più determinati avversari. L’andamento sta tutto nei cambi campo: la Cavrianese nei primi cinque trampolini ha conquistato due giochi rispetto ad uno del Ciserano e nell’ultimo, li ha vinti tutti e tre aggiudicandosi cosi la sfida con un netto 13 a 5. Un punteggio severo per i ciseranesi ma che da la giusta dimensione di quanto non siano stati in grado di affrontare gli avversari con la necessaria dose di cattiveria agonistica, avvallata anche dal fatto di aver vinto solo uno dei sei games assegnati dopo la palla del pari 40. Una giornataccia di tutti i bianconeri insomma, che, domenica prossima, ritorneranno a giocare in casa affrontando il Guidizzolo.

I risultati (8.a giornata): Guidizzolo-Mezzolombardo 6-13, Bardolino-Medole 7-13, Solferino-Cavaion 3-13, Cavrianese-Ciserano 13-5, Cremolino-Sommacampagna 13-10, Sabbionara-Castellaro 6-13.

CLASSIFICA: Castellaro e Cavaion punti 24; Solferino 19; Sabbionara e  Sommacampagna  16; Mezzolombardo 14; Medole 12; Cremolino e Cavrianese 6; Guidizzolo 4; Ciserano 1; Bardolino  0.   

Serie B – OTTAVA VITTORIA E PRIMATO IN CLASSIFICA PER L’ARCENE

BESENELLO-ARCENE  8-13

BESENELLO: Devilli, Campolongo, Eccher,Mattè,Maistri, Beltrami, Giuliani. Dt. Webber.

ARCENE: A. Fanzaga, Pagnoncelli, Tasca, M. Fanzaga, C; Gatti,  Testa, M. Locatelli.   Dt. Locatelli.

Cambi:  1-2,2-4,2-7,4-8,7-8,7-11,8-12.8-13. Pari 40: 3-7. Durata 140’.

– Non si placa la fame di vittorie dell’Arcene in questa stagione dove ha vinto tutti i turni (otto n,d,r) disputati sinora. Un percorso semplicemente fantastico per una formazione al primo anno nel campionato cadetto dove sta mettendo in  riga avversarie viste con maggiore simpatia dai pronostici.

Ieri  ha dato l’ennesima  prova delle sue capacità andando a vincere con cinque game di vantaggio in casa del Besenello, una formazione trentina che le ha conteso con piglio deciso ogni quindici.  I biancoazzurri di Arcene hanno però sempre gestito il gioco con autorevolezza; solo nel quinto trampolino hanno subito le iniziative dei rivali perdendo tutti e tre i giochi passando dal parziale di 4 a 7 a quello di 7 a 8.  In precedenza e nel resto della gara, sono emersi in ogni settore del campo incamerando cosi altri tre punti per la classifica dove da ieri occupano il primo posto da soli proponendosi come candidati alla promozione. Singolarmente tra gli arcenesi ieri è emerso Giancarlo Tasca, tra i padroni di casa Manuel Campolongo.

 

IL CASTELLI CALEPIO SI RIMETTE IN PIEDI E BATTE UN BUON FONTIGO

CASTELLI CALEPIO-FONTIGO  13-9

CASTELLI CALEPIO: Colleoni, Camotti, Carletti, Brignoli, Manenti (Morotti), Medici.   Dt. Belotti.

FONTIGO: Mariotto, Barisan, Pandolfo,Borsoi (Piazza), Mazzero, Bertazzon.   Dt. Tomei.

Cambi: 0-3,2-4,3-6,6-6,7-8,9-9,12-9,13-9. Pari 40: 5-5. Durata 150’.

– Torna al successo il Castelli Calepio. Lo fa in casa superando il Fontigo dopo una sfida giocata in modo sufficientemente discreto, ma senza mai dare l’impressione di aver vita facile.  Gli ospiti si sono difesi benissimo giocando senza alcun timore reverenziale, anzi sfidando talvolta i biancoazzurri di Belotti con un gioco che non s’è mai rifugiato nel palleggio. Ne è nata cosi una gara vivace, non particolarmente bella visti i troppi errori nella misura dei rinvii commessi da entrambe le squadre, ma combattuta dalla prima all’ultima pallina. Il Castelli Calepio se l’è aggiudicata per 13 a 9 ma per tutta la durata ha dovuto impegnarsi a fondo per tenere in mano le redini del gioco. L’avvio di partita è stato tutto favorevole agli ospiti (0 a 4) capaci di vincere ben tre giochi dopo il 40 pari. Il Castelli Calepio ha inseguito i rivali sino al parziale di 9 pari per poi staccarli grazie ad un finale in crescendo facilitato anche dal calo fisico degli ospiti. Dieci sono stati i giochi assegnati dopo il 40 pari equamente divisi dai due team. Nel Castelli Calepio le giocate migliori le hanno proposte Enrico Camotti e Cristian Colleoni. Nel quintetto ospite si sono distinti il terzino e capitano Stefano Mazzero e il mezzovolo Alessandro Pandolfo. Attenta e precisa la direzione arbitrale di Samuele Legnani.

Risultati (8.a giornata): Besenello-Arcene 8-13, Castell’Alfero-Segno 13-1, Castelli Calepio-Fontigo 13-9, Tuenno-Castiglione 13-4, Malavicina-Cinaglio 8-13, Nave San Rocco-Noarna 1-13, Ceresara-Cereta 11-13.

CLASSIFICA: Arcene punti 23; Ceresara punti 22; Castiglione e Castelli Calepio 18; Castell’Alfero e Tuenno 16; Cereta 13; Noarna 11; Fontigo 9; Malavicina e Cinaglio 6; Besenello 4; Nave San Rocco e Segno  3.

Serie C – PROGRAMMA DIMEZZATO DALLA PIOGGIA. BERGAMASCHE SCONFITTE

–  Programma dimezzato nei campionati della serie C. La pioggia caduta sabato all’orario d’inizio delle gare, ha reso impraticabili diversi campi costringendo a rinviare le sfide: Dossena-Flero e San Paolo d’Argon-Borgosatollo. Sabato si è giocato solamente a Gussago dove il Bonate Sopra ha subito il secondo stop consecutivo per 11 a 13.  Questo dopo una sfida che, al termine del settimo trampolino, l’ha vista in vantaggio per 11 a 10. Nel segmento finale la formazione di Ennio Cisana ha infilato troppi errori permettendo cosi al quintetto di casa di far sua la terza vittoria della stagione.

Domenica pomeriggio sono scese in campo Capriano e Malpaga e la vittoria ha premiato la squadra bresciana che ha cosi lasciato da sola all’ultimo posto della classifica quella castellana. La partita ha visto le squadre darsi battaglia nei primi  cinque trampolini (7 a 5), nel resto il Capriano ha imposto facilmente il suo gioco aggiudicandosi la vittoria con una netto 13 a 6.

SERIE C (4.a giornata): Dossena-Flero rinviata per pioggia al 2/6, ore 16; Gussago-Boinate Sopra 13-11,  San Paolo d’Argon-Borgosatollo rinviata per pioggia al 18/5, ore 17,30; Capriano-Malpaga 13-6.

CLASSIFICA: Dossena (*), Gussago e Bonate Sopra punti 8; Flero (*), Borgosatollo (*) 6; San Paolo d’Argon (*) e Capriano del Colle 3; Malpaga  0.

Legenda: (*) una gara in meno.  

Serie D – SOLO TRE LE PARTITE GIOCATE

– Diverse le partite rinviate, nel primo giorno del weekend, in serie D per via delle avverse condizioni meteo. Le uniche due portate a termine sabato pomeriggio, hanno visto andare a segno, con assoluta facilità, Sotto il Monte e Bonate Sotto. Entrambe le squadre hanno battuto avversarie bresciane. Il Sotto il Monte sulla terra battuta di casa ha rifilato un secco 13 a 2 al Capriano A privo del capitano Vittorio Bosio. Il Bonate Sotto ha violato il campo di Travagliato con un’altrettanto vistoso 13 a 3. Delle gare c’è poco da raccontare sennonché si sono disputate sotto la pioggia e su un rettangolo di gioco al limite della praticabilità. Minimo è stato l’interesse agonistico vista la supremazia dei quintetti vincitori, tutti e due ancora imbattuti e al comando dei loro gironi.

Ancora imbattuta è pure la compagine del Madone che, nella mattinata di domenica, davanti al pubblico amico ha fornito prova del suo valore piegando per 13 a 7 la Roncola Treviolo, unica formazione del girone A senza un punto in classifica.

SERIE D (4.a giornata) Girone A: Sotto il Monte-Capriano A 13-2; Flero-Gussago 12-13 (6-8); Bonatese-Torre dè Roveri rinviata per pioggia al 9/5, ore 18;  Madone-Roncola Treviolo 13-7.

CLASSIFICA: Sotto il Monte e Madone punti 12; Capriano A 9; Bonatese (*) 6; Torre dè Roveri (*) 3; Gussago  2; Flero 1; Roncola Treviolo 0.

Legenda: (*) una gara in meno.  

Girone B: Travagliato-Bonate Sotto 3-13; Pontirolo-Nigoline rinviata per pioggia al 2/6, ore 16; Capriano B-Serina rinviata per lutto. Riposava Arcene.

Recupero (2.a giornata): Pontirolo-Arcene 11-13.

CLASSIFICA: Bonate Sotto punti 9;  Pontirolo 7;  Arcene  5; Nigoline (*), Capriano B (*) e Travagliato (**) 3; Serina 0.

Legenda: (*) una gara in meno. (**) una gara in più.  

 

Serie A Donne –  IL DOSSENA BATTE LA CAPOLISTA TIGLIOLE

DOSSENA  – TIGLIOLE    13 – 11

DOSSENA: Lombardi, Di Salvo, Noris, Bonzi, Faroni. Dt. Astori.

TIGLIOLE:  Ponzio,Gozzelino, Zai, C. Amerio, Scaiola, Poncini, L. Amerio. Dt. Basso.

ARBITRO: Vincenzo Scanzi di Serina.

Cambi:2-1,4-2,4-5,6-6,9-6,11-7,12-9,13-11. Pari 40: 6-2. Durata  150’.

– Gli sono servite due ore e mezza ma, ieri, il Dossena ha finalmente rotto il digiuno di vittorie che durava dall’inizio del campionato battendo niente meno che la capolista Tigliole. In casa s’è imposto per 13 a 11 grazie a una prestazione positiva che nel finale ha però rischiato di compromettere permettendo all’avversaria di passare dal parziale di 7 a 12 a quello di 11 a 12.  Nell’ultimissimo game le brembane hanno ripreso a macinare gioco, aggiudicandoselo per 40 a 30 e quindi anche la partita.  Sino a metà gara le squadre si sono sostanzialmente equivalse. Dopo il quarto trampolino (6 pari) le ragazze di Astori hanno preso il largo e nonostante qualche sofferenza di troppo, hanno poi capitalizzato la migliore prova di quest’anno, conquistando due dei tre punti in palio.

 

TERZA SCONFITTA ESTERNA PER IL SAN PAOLO D’ARGON

VIARIGI  – SAN PAOLO D’ARGON     13 – 6

VIARIGI: Palmas, Feliciani, Palmas, Scapolan, Morellato, Zai, G. Amerio, Laurino. Dt. Guolo.

SAN PAOLO D’ARGON: Barcella, Pirola, Sperotto, F. Balasina, Piatti, Giovannone e Mazzucchetti. Dt. Vismara.

ARBITRO: Giuseppe Sclip di Azzano d’Asti.

Cambi: 3-0,5-1,7-2,9-3,11-4,12-6,13-6. Pari 40: 10-1. Durata 105’.

– Continua il mal di trasferta del San Paolo d’Argon nel massimo campionato nazionale femminile. Ieri ha incassato la terza sconfitta in altrettante gare disputate in veste di ospite, subendo un netto 6 a 13 dal Viarigi,  una formazione non tra le più qualificate del torneo, ma che con le ragazze di Vismara è salita in cattedra sfruttando giustamente tutti i loro (tanti) errori. Le avversarie piemontesi sono andate a nozze in questa situazione e non si sono fatte pregare due volte per incamerare i tre punti in palio. Le argonesi  si sono battute in modo decente solo nel finale. Nel resto hanno solamente subito l’iniziativa delle rivali in una gara affrontata senza la giusta lucidità visto che degli undici 40 pari assegnati ne ha vinto solo uno.

Risultati (6.a giornata): Ceresara-Mezzolombardo 13-5, Dossena-Tigliole 13-11, Feliciani Viarigi-San Paolo d’Argon 13-6, Piea-Alegra Settime rinviata per pioggia.

CLASSIFICA: Tigliole (*) punti 12; Mezzolombardo e Settime (*)11: Ceresara 10; Piea (*) 9; Viarigi e San Paolo d’Argon (*) 5; Dossena 3.

Legenda (*) una gara in meno.