Bergamo, 26 agosto 2016

Coppa Europlast serie D – Sabato a Madone la finale: Dossena-Sotto il Monte

- Dopo la breve e parziale pausa agostana, si ritorna a giocare “seriamente” sui campi della provincia. Domani a Madone dalle ore 15,30 si disputa la finale della Coppa Europlast riservata alla serie D e in campo scenderanno le compagini del Dossena e del Sotto il Monte, classificatesi al primo posto, da imbattute, nei due gironi di qualificazione disputati prima dell’inizio del campionato.  Il Dossena ha vinto il girone A precedendo: Malpaga, Roncola Treviolo, Bonate Sopra e Torre dè Roveri. Il Sotto il Monte l’altro girone davanti a: Pontirolo, Bonatese e Madone. Il torneo è organizzato dal Comitato provinciale in collaborazione con la Europlast, nota Ditta produttrice di tamburelli e palline. L’ultima edizione del Torneo è stato vinto dal San Paolo d’Argon.

 

Oggi al via in provincia di Mantova il campionato mondiale

- Nella Basilica Palatina di Santa Barbara situata nel complesso del Palazzo Ducale di Mantova, martedì è stata presentata la seconda edizione del campionato mondiale di tamburello per nazionali. La manifestazione verrà disputata da oggi a domenica nella provincia virgiliana sui rettangoli di gioco di: Castel Goffredo, Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Ceresara, Guidizzolo, Medole e Solferino.

In campo maschile oltre alla nazionale italiana saranno presenti quelle di: Catalogna, Francia, Germania, Romania, Spagna e Ungheria. Le nazionali femminili che si contenderanno il successo saranno: Catalogna, Francia, Germania e Italia.  Oggi e domani  mattina saranno disputate le fasi di qualificazione con le squadre divise in gironi. Al termine le prime classificate nei gironi accederanno alle semifinali e alle finali. Quest’ultime saranno giocate a Medole domenica: alle ore 16 la finale femminile e alle ore 21 quella maschile.

La prima edizione del torneo è stata disputata quattro anni fa e a imporsi furono  le due squadre francesi battendo in finale le nostre compagini che, quest’anno, forti dei valori espressi nelle ultime edizione dei campionati europei, mirano a riscattare quella che in molti giudicarono come una débâcle.

 

A far parte della squadra maschile è stato convocato il bergamasco Paolo Festino, punto di forza nel Solferino, compagine terza nella classifica del campionato di serie A. Nella formazione femminile giocherà Ilaria Balasina, la fondocampista mantovana titolare nel San Paolo d’Argon.

 

Questo l’elenco completo dei convocati per le nazionali italiane

MASCHILE: Manuel Beltrami, Federico Merighi (Castellaro); Stefano Tommasi, Samuel Valle e Paolo Festino (Solferino); Matteo De Zambotti (Sommacampagna); Andrea Di Mare (Cremolino); Luca Festi (Cavaion); Davide Gozzelino (Sabbionara); Nico Mariotto (Medole). Dt. Sergio Zantedeschi.

FEMMINILE: Clarissa Amerio (Monale); Cecilia Dellavalle e Stefania Rosso (Piea); Giada Fontana (Mezzolombardo); Ilaria Balasina (San Paolo d’Argon); Jessica Gozzelino e Beatrice Zeni (Settime); Chiara Menoni (Sacca); Stefania Scaiola e Gaia Zai (Tigliole). Dt. Alessandra De Vincenzi.

 

Juniores femminile: TERZO POSTO PER LA RONCOLA TREVIOLO AL CAMPIONATO ITALIANO

- Si è fermato alla fase di qualificazione il cammino della Roncola Treviolo ai Campionati italiani juniores di tamburello femminile che si è disputato lo scorso fine settimana in Val di Non (Trento). Venerdì nella gara d’esordio giocata sul campo di Cunevo con il Nave San Rocco è capitolata per 8 a 13, il giorno seguente sul rettangolo di Mezzolombardo è stata battuta per 9 a 13 dalla Monalese. In entrambe le gare ha tenuto testa dignitosamente ai quintetti avversari nelle cui file militano diverse giocatrici con esperienza nelle serie nazionali. La finale scudetto è stata vinta per 13 a 8 dal Nave San Rocco battendo la Monalese . La Roncola Treviolo s’è piazzata al terzo posto ed è composta da: Rebecca Agosti, Roberta Pirola, Francesca Balasina, Giulia Piatti, Ilaria Testa,Vanessa Vanalli e Chiara Vismara.

 

Campionato italiano master - Alla Lombardia lo scudetto

- Successo della Rappresentativa lombarda al campionato italiano Master. In finale ha battuto la selezione del Veneto campione in carica da ben quattro anni consecutivi. La sfida decisiva s’è giocata la vigilia di Ferragosto sul campo trentino di Noarna e la squadra lombarda se l’è aggiudicata per 13 a 7 emergendo in ogni ruolo. Nelle semifinali il Veneto ha avuto ragione per 13 a 9 del Trentino, mentre la Lombardia ha travolto per 13 a 2 il quintetto del Piemonte. La finale per il 3° posto è stata vinta per 13 a 7 dal Trentino sul Piemonte.

La squadra della nostra regione ha schierato in campo i bergamaschi Alfio Ghezzi e Giancarlo Tasca, il bresciano Edoardo Facchetti e i mantovani Luigi Bertagna, Mauro Venturelli e Paolo Ferri. Quella veneta era composta da: Flavio Isalberti, Denis Menin, Gigi Fasoli, Renzo Tommasi, Alberti Renzi, Gianpaolo Zignoli e Gianpietro Carletti.

Coppa Italia serie A: Il Castellaro brinda con la Coppa.

–  E’ stata vinta dalla formazione mantovana del Castellaro la Coppa Italia 2016 della serie A maschile. Nella finale giocata per cinque ore e mezza nella tarda serata del 14 agosto sul campo trentino di Noarna, ha battuto per 13 a 11 i campioni d’Italia del Cavaion con cui gioca il bergamasco Stefano Previtali. Per il club virgiliano si tratta la terza vittoria del trofeo che anche due squadre orobiche hanno conquistato nelle trentasette edizioni disputate sinora: dal Bonate Sotto nel 1993 e dalla Pavim San Paolo d’Argon nel 2001.

 

Tutti i risultati della Coppa Italia 2016.

Quarti di finale: Castellaro-Guidizzolo 13-4, Cavaion-Cavrianese 13-5, Sabbionara-Cremolino 13-9, Solferino-Medole 13-5. Semifinali: Cavaion–Solferino 13–6, Castellaro–Sabbionara 13–8. Finale: Castellaro-Cavaion 13-11.


Coppa Italia serie B: Al Mezzolombardo il Trofeo della serie cadetta

- A Noarna è stata pure assegnata le Coppa Italia della serie cadetta.  A vincerla è stato il team trentino del  Mezzolombardo battendo in finale quello astigiano del Cinaglio 13 a 8 . Nelle semifinali il Mezzolombardo ha eliminato la squadra di casa per 13 a 10 mentre il Cinaglio ha battuto per 13 a 8 il Bardolino.  Nell’albo d’oro della manifestazione il Mezzolombardo segue al Ciserano.

 

Serie C e D: QUATTRO SQUADRE BERGAMASCHE ALLA FASE NAZIONALE

-  Sono quattro le squadre bergamasche qualificate per le fasi nazionali della serie C e D. Arcene e Castelli Calepio nella serie maggiore dove, con altre dieci compagini, si contenderanno due promozioni in serie B. La formazione arcenese vinto il campionato interprovinciale con quattro punti di vantaggio su quella calepina, seconda davanti ad altre sette compagini.

Per il “nazionale” della serie D si sono qualificate Dossena e Malpaga rispettivamente prima e terza nei play off nel campionato zonale che ha visto impegnate quindici formazioni della nostra provincia o di quella bresciana. Tutte e due hanno già acquisito la promozione in serie C assieme alla bresciana Flero piazzatasi al secondo posto. Nel torneo nazionale giocheranno per lo scudetto di categoria. Il Dossena ha concluso il campionato vincendo il girone B, la semifinale e la finale dei play off superando Nigoline e Flero. Il Malpaga ha primeggiato il girone A e dopo aver perso la semifinale con il Flero, nella “finalina” per terzo posto ha avuto ragione del Nigoline.

Le due fasi nazionali inizieranno la prima domenica di settembre con quattro gironi di qualificazione da tre squadre. Le prime dei gironi accederanno alle semifinali. Nelle qualificazioni si affronteranno una sola volta giocando una partita in casa e una in esterno. I turni successivi (gara secca) saranno disputati su campi neutrali. Una formula rischiosa e per nulla probante, giacché basterà sbagliare una partita per vedere annullati l’impegno e le ambizioni di un’intera stagione.

Nella fase qualificatoria della serie C l’Arcene se la vedrà con Mombaroccio (PU) e Noarna (TN), il Castelli Calepio con Arbizzano (VR) e Rilate (AT). In serie D il Dossena affronterà Treia (MC) e Valle San Felice (TN), mentre il Malpaga se la vedrà con Salvi (VR) e Tigliole (AT).